‪‎Salerno: torniamo alle origini lavorando su idee e progetti per la comunità!

Chiedo scusa se dopo una giornata molto impegnativa al Copasir, e soprattutto dopo aver trattato argomenti molto complessi e delicati, mi ritrovo ora a scrivere e parlare di “cosucce”…ma è importante far passare un messaggio di verità per il rispetto che nutro nei confronti di moltissime persone.

Ebbene ho finalmente avuto il tempo di leggere la rassegna stampa locale e, tra commenti e post, di intuire che è in atto un gioco molto ambiguo da parte forse di qualcuno che da tempo vuole che le cose vadano in un certo modo…

L’articolo su “La Città” di oggi è totalmente inventato e riporta notizie che fanno capire che chi passa le informazioni, e chi scrive poi, non conosce affatto il MoVimento o fa finta di non conoscerlo.
I parlamentari, così come tutti gli eletti del M5S, sono semplici Portavoce e non hanno alcun potere territoriale! Diffidate da chi vi dice il contrario o da chi si comporta in maniera tale da farvi capire di avere qualunque altro tipo di potere sulle persone!

MASSIMO 2 MANDATI, PER PURO SPIRITO CIVICO, E POI SI TORNA A CASA!

A Roma, come a Salerno, i Portavoce eletti non decidono nulla e nessuno può cercare “soluzioni”. Al massimo i Portavoce possono aiutare, per l’esperienza acquisita, i meetup locali ad essere più incisivi.

Reputo personalmente un errore anche aver provato, a Salerno, ad aiutare un percorso per arrivare, nella maniera più condivisa possibile, alla formazione di una lista civica del M5S. Come scrissi già a suo tempo le indicazioni e le regole precise per fare una lista sono scritte da sempre nell’art. 7 del Non Statuto.

Un cosa è certa chi sta giocando sporco a Salerno è ormai ad un passo dall’essere scoperto.

Ciclicamente il Movimento 5 Stelle viene aggredito da chi ritiene di poterlo influenzare, cavalcare o controllare. Un rischio che è evidente per chi ha deciso di distruggere le barriere tra cittadini ed istituzioni, la normalità per chi oggi considera il M5S un “partito” vincente.

Purtroppo (per loro) queste persone non sanno che al nostro interno ci sono mille filtri per riconoscere durante il percorso chi si comporta bene e chi vuole solo usare questo contenitore per avallare le proprie teorie.

Ed allora fuori gli infiltrati e i finti “inconsapevoli”, fuori i mercanti dal tempio!

Molti ritengono che ciò che ci diciamo quotidianamente sulla correttezza, sulla trasparenza o sulla partecipazione siano soltanto degli slogan elettorali ma poi, al momento giusto, si trovano (increduli) imbrigliati in questi concetti. “Ma dai lascia stare, lo sai che funziona così” oppure “La politica è questa!” sono le classiche frasi di chi non è abituato a guardare gli altri negli occhi certo di essere il cambiamento che si vuole proporre!

A Salerno all’interno dell’eventuale lista ci saranno solo persone convinte del fatto che il Movimento 5 Stelle è un’altra cosa, che noi ci comportiamo in modo corretto, che non ci facciamo indicare la strada dai media, che chi sbaglia paga, che da noi non esistono capi o padroni ma valgono solo autorevolezza e reputazione di chi parla, etc etc.

Chiedo a tutte le persone che credono in questo sogno di partecipare alle assemblee del Venerdì al Centro Sociale per contribuire alla costruzione di una storia forte e sana, in linea con i valori fondanti del Movimento.

Io ci credo come il primo giorno e non condivido l’atteggiamento di chi tace dinanzi a tutto ciò e non ho paura di perdere il consenso di chi predica bene ma razzola male, o di chi ti vorrebbe dare un pizzicotto mentre distrugge le tue idee dicendoti “Ora smettila di sognare, la vita reale è diversa”, di chi ti vuole portare a fondo con idee malsane e strategie mediocri, di chi gioca spaccando gruppi ed influenzando gente “inconsapevole”.

Siamo chiamati tutti ad una nuova missione! Io ci sono…e voi?

Avanti tutta, più uniti che mai, forza! La città aspetta noi!

salerno-movimento-5-stelle-idee-e-progetti