Home Articoli in evidenza Bomba disinnescata a Bolzano dagli artificieri dell’Esercito

Bomba disinnescata a Bolzano dagli artificieri dell’Esercito

959
0
Scopri di più sui Servizi Segreti

Ieri è stata una giornata di lavoro per gli artificieri del 2° Reggimento Genio Guastatori Alpini dell’Esercito Italiano. Gli specialisti sono intervenuti nel centro di Bolzano per disinnescare una bomba da 500 libbre risalente alla 2^ Guerra Mondiale.

È il terzo ordigno rinvenuto in città nell’arco di un anno. L’operazione, che ha previsto l’evacuazione di 5000 cittadini, si è svolta in stretta collaborazione con le istituzioni locali, il Corpo Volontario Militare della Croce Rossa e le Forze dell’Ordine, insieme per garantire la sicurezza degli operatori e della cittadinanza.

La procedura richiede sempre massima attenzione ed esperienza, qualità che sono proprie dei nostri militari impegnati in queste e in altre ancor più complesse azioni in Italia e all’estero. Il corpo bomba, una volta privato dei sensibili organi innescanti, è stato trasportato per essere svuotato dell’esplosivo e fatto brillare.

Solo nel 2020 gli artificieri dell’Esercito hanno eseguito oltre 2.700 bonifiche di ordigni esplosivi e residuati bellici, alcuni di notevole complessità e del peso di centinaia di libbre. Negli ultimi 10 anni sono stati oltre 34.000 gli interventi di disinnesco e brillamento portati a termine.

Grazie a tutti i nostri uomini e donne della Difesa sempre pronti a metter a disposizione della comunità la loro professionalità.

Scopri di più sui Servizi Segreti
Articolo precedenteIl discorso del Generale Giovanni Nistri
Articolo successivoIl Governo Conte ottiene la fiducia
Angelo Tofalo cittadino eletto al Parlamento con il movimento 5 stelle nella XVII e XVIII legislatura, già Sottosegretario di Stato alla Difesa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui