Home Articoli in evidenza Caserme Verdi per un Esercito all’avanguardia in un Paese moderno

Caserme Verdi per un Esercito all’avanguardia in un Paese moderno

2317
0
Scopri di più sui Servizi Segreti

Questa mattina all’Auditorium “Andreatta” del Centro Alti Studi per la Difesa si è tenuta la conferenza “Caserme Verdi per un Esercito all’avanguardia in un Paese moderno”. Un importante momento di confronto che ha visto rappresentanti del mondo accademico e delle istituzioni fare da un lato il punto di situazione sul processo di ammodernamento del parco immobiliare della Difesa, dall’altro trasmettere un forte segnale all’esterno sulla sensibilità dedicata alla tutela dell’ambiente.

L’Esercito Italiano punta ad ammodernare il proprio parco infrastrutturale prevedendo la realizzazione di basi militari di nuova generazione che risultino efficienti, funzionali, pienamente rispondenti alle normative vigenti. Un processo virtuoso che garantirà anche migliori condizioni di vita per tutti i militari e per le loro famiglie.

Il consistente parco infrastrutturale della Forza armata è costituito principalmente da immobili realizzati da più di 70 anni che non rispondono alle attuali esigenze. È già stato individuato un primo gruppo di 26 infrastrutture sulle quali avviare la trasformazione. La ricerca di soluzioni per il contenimento dei costi di gestione, la realizzazione di infrastrutture a basso impatto energetico, il pieno rispetto dell’ambiente e l’integrazione con il tessuto sociale, sono le principali linee guida che verranno seguite.

Molti progetti già avviati coinvolgono altri Dicasteri e i benefici che ne seguiranno saranno a vantaggio di tutti.

Scopri di più sui Servizi Segreti
Articolo precedenteAperte procedure di adesione a Riserva Selezionata, categoria “Ufficiali” dell’Arma dei Carabinieri
Articolo successivoInterrogazioni a risposta immediata – Commissione Difesa 04 Luglio 2019
Angelo Tofalo cittadino eletto al Parlamento con il movimento 5 stelle nella XVII e XVIII legislatura, già Sottosegretario di Stato alla Difesa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui