Il Cybersecurity Summit 2019 di

Questa mattina ho partecipato al Cybersecurity Summit 2019 di The Innovation Group. Un importante momento di riflessione che ha consentito di fare il punto sull’odierno stato di maturità della sicurezza digitale nell’ambito dei principali Operatori che erogano servizi essenziali.

Su questi temi attuali e di grande importanza sono intervenuto assieme alla dott.sa Elvira D’Amato Vice Questore della Polizia di Stato, Roberto Masiero, Presidente di The Innovation Group e Raffaele Marchetti, Professore Relazioni Internazionali Luiss Guido Carli.

Il Cybersecurity Summit 2019 di The Innovation Group angelo tofalo sottosegretario ministro difesa (1)Il Cybersecurity Summit 2019 di The Innovation Group angelo tofalo sottosegretario ministro difesa (1)
Il Cybersecurity Summit 2019 di The Innovation Group angelo tofalo sottosegretario ministro difesaIl Cybersecurity Summit 2019 di The Innovation Group angelo tofalo sottosegretario ministro difesa
Il Cybersecurity Summit 2019 di The Innovation Group angelo tofalo sottosegretario ministro difesa (1)Il Cybersecurity Summit 2019 di The Innovation Group angelo tofalo sottosegretario ministro difesa (1)
Il Cybersecurity Summit 2019 di The Innovation Group angelo tofalo sottosegretario ministro difesa (1)Il Cybersecurity Summit 2019 di The Innovation Group angelo tofalo sottosegretario ministro difesa (1)
Il Cybersecurity Summit 2019 di The Innovation Group angelo tofalo sottosegretario ministro difesa (1)Il Cybersecurity Summit 2019 di The Innovation Group angelo tofalo sottosegretario ministro difesa (1)
Il Cybersecurity Summit 2019 di The Innovation Group (1)Il Cybersecurity Summit 2019 di The Innovation Group (1)
Il Cybersecurity Summit 2019 di The Innovation Group (1)Il Cybersecurity Summit 2019 di The Innovation Group (1)

Oggi la “società digitale” si trova dinanzi due grandi modelli di riferimento, quello USA fortemente in contrapposizione con lo stereotipo cinese. In questo scenario, dove si colloca l’Italia? E l’Italia con l’Europa? Quale direzione prendere per non restare indietro? E poi, cosa molto importante, riusciremo a governare questo importante momento di cambiamento dove le nuove generazioni crescono in una società ad altissima “velocità digitale” non più correttamente recepita da famiglia e scuola? Per le istituzioni è un dovere provarci!

Il Sistema Paese Italia sta esportando il suo modello all’estero presentando il proprio know-how tecnologico, sforzandosi di imporsi trasversalmente nei mercati globali. Abbiamo grandi competenze e altissima formazione che dobbiamo essere in grado di valorizzare soprattutto per fermare la grande emorragia all’estero delle nostre migliori menti. Il progetto “Italian Open Lab: seminari sull’innovazione tecnologica” è nato proprio per valorizzare le piccole e medie imprese e le start-up mettendo a sistema le competenze dei mondi della Difesa, accademico e aziendale, in ottica dual use.

Infine ho voluto presentare la struttura cibernetica del Ministero della Difesa, soffermandomi principalmente sulle grandi competenze e le capacità degli operatori del settore. Con il Gruppo di Progetto C5ISR stiamo lavorando per creare una interoperabilità tra tutte le Forze Armate in modo da ottimizzare le risorse professionali ed economiche e affrontare al meglio le sfide emergenti.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here