Home Articoli in evidenza In Toscana con gli operatori del 185esimo RAO “Folgore” per l’esercitazione “Mantide...

In Toscana con gli operatori del 185esimo RAO “Folgore” per l’esercitazione “Mantide 2019”

813
0
185esimo Reggimento Paracadutisti Ricognizione, Acquisizione, Obiettivi (RAO) “Folgore”

Una giornata “Speciale”. Oggi sono stato in Toscana con i ragazzi del 185esimo R.R.A.O. “Folgore” dell’Esercito Italiano per l’esercitazione “Mantide 2019”.

Questa mattina, a Livorno, ho incontrato gli operatori del 185esimo Reggimento Paracadutisti Ricognizione, Acquisizione, Obiettivi (RAO) “Folgore”, in occasione della fase conclusiva dell’esercitazioneMantide 2019” che proprio in questi giorni si è svolta tra Livorno, Empoli e Pisa e nelle aree limitrofe. Ad accompagnarmi il Generale di Divisione Nicola Zanelli, che da poco ha ceduto il comando del COFS, e il Generale di Brigata Ivan Caruso alla guida delle Forze Speciali dell’Esercito.

Il Colonnello Carmine Vizzuso, Comandante del 185esimo RAO, mi ha illustrato i lineamenti dell’esercitazioni e mostrato gli equipaggiamenti in dotazione agli Acquisitori. Lo scenario di riferimento riproduce una situazione “reale”. Ciò consente di verificare e consolidare le capacità di uno Special Operations Land Task Group, ossia una componente terrestre impegnata nella pianificazione e nella condotta di operazioni speciali con particolare attenzione alla ricerca ed alla raccolta informativa per il contrasto al terrorismo.

Le nostre Forze Speciali sono un’eccellenza assoluta della Difesa. Ho visto ragazzi con una preparazione professionale unica. Tutto il Paese è consapevole dell’importanza strategica di questi assetti. Addestrarsi in condizioni quanto più reali possibili vuol dire essere pronti a intervenire in tempi brevissimi, in ogni parte del mondo e in tutte le situazioni, anche le più critiche.

Questo è quanto fanno i ragazzi del 185esimo Reggimento, reparto di Forze Speciali dell’Esercito composto da personale altamente selezionato e formato, particolarmente addestrato ed equipaggiato per condurre l’intero spettro dei compiti tipici delle operazioni speciali. In particolare, il RRAO ha, per sua natura, una “vocazione” spiccatamente di Intelligence ed è specializzato nelle Azioni Dirette che prevedono l’ingaggio di obiettivi “a distanza” sfruttando tutte le sorgenti di fuoco disponibile. Normalmente, opera infiltrando Distaccamenti Operativi equipaggiati e addestrati per operare “oltre le linee nemiche”, a grande distanza dalle forze amiche e in completo isolamento tattico.

Oggi li ho ringraziati uno ad uno per il lavoro incredibile che quotidianamente portano avanti nell’interesse del nostro Paese 👍🇮🇹💪🏼

Una giornata “Speciale”. Oggi sono stato in Toscana con i ragazzi del 185esimo R.R.A.O. “Folgore” dell’Esercito Italiano…

Pubblicato da Angelo Tofalo su Giovedì 28 novembre 2019

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui