Home Difesa e Forze armate Concetto Strategico del Capo di Stato Maggiore della Difesa

Concetto Strategico del Capo di Stato Maggiore della Difesa

Le Forze Armate sono proiettate in una fase storica contrassegnata da fenomeni di grande portata politica e strategica, che hanno radicalmente mutato il nostro modo di vivere e la nostra percezione del futuro

1810
0
Giuseppe Cavo Dragone - Angelo Tofalo
Giuseppe Cavo Dragone - Angelo Tofalo

Qualche giorno fa è stato pubblicato il Concetto Strategico del Capo di Stato Maggiore della Difesa, Ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone. Parliamo di un documento fondamentale per il Paese ed in particolare per le donne e gli uomini con le stellette.

“Le Forze Armate sono proiettate in una fase storica contrassegnata da fenomeni di grande portata politica e strategica, che hanno radicalmente mutato il nostro modo di vivere e la nostra percezione del futuro. L’invasione dell’Ucraina da parte della Federazione Russa ha segnato un momento di cesura e, al tempo stesso, di accelerazione di dinamiche, alcune preesistenti e altre nuove, che impongono un rafforzamento della politica di difesa e deterrenza. Il Vertice NATO di Madrid ha sottolineato come la concorrenza strategica sia destinata a crescere velocemente nei prossimi anni, alla luce del mutato scenario geopolitico per la spinta competitiva sviluppata, contemporaneamente, da Russia e Cina.

Le Forze Armate devono essere in condizione di fronteggiare il dilatarsi della minaccia diretta alla sicurezza collettiva, assicurando efficacia operativa al servizio dell’Italia. La crisi ucraina ha rappresentato per la Comunità Internazionale una dura presa di coscienza della pericolosità della cosiddetta guerra ibrida che si sviluppa secondo dinamiche sempre più complesse e letali, grazie alla possibilità, offerta dal progresso tecnologico, di mettere a sistema i domini classici (terrestre, aereo, navale) con quelli cyber e spazio, nonché con l’intero ambiente cognitivo. La sinergia fra queste dimensioni determina una tipologia di conflitto senza regole e limiti, che estende il teatro di guerra alle popolazioni civili, alle reti e alla Comunità Internazionale.”

Il documento aggiorna il precedente del 2020 e, partendo dallo scenario geostrategico attuale e delle sfide che lo caratterizzano, riporta la postura che la Difesa dovrà assumere nelle alleanze e nel contesto di riferimento, definendone le principali linee di indirizzo per consolidare uno strumento militare interforze, in grado di esprimere capacità multidominio e generare efficacia operativa garantendo credibilità strategica al Paese, a salvaguardia degli interessi nazionali.

Buona lettura > IL CONCETTO STRATEGICO DEL CAPO DI STATO MAGGIORE DELLA DIFESA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here