Home Articoli in evidenza “Informarsi, condividere e ricordare per sconfiggere le mafie.”

“Informarsi, condividere e ricordare per sconfiggere le mafie.”

1997
0
Il Sottosegretario di Stato alla Difesa Angelo Tofalo e Nicola Gratteri, Procuratore Capo DDA Catanzaro

Quando lavori con abnegazione per anni su un obiettivo che, agli occhi dei più, è ritenuto irraggiungibile.

Quando metti la tua stessa vita al servizio delle istituzioni perché trasformi la paura in forza di volontà e coraggio.

Quando cerchi di superare quotidianamente i tuoi limiti in nome di un risultato collettivo in un Paese che troppo spesso dimentica le sue migliori risorse.

Quando fare la cosa giusta ti allontana da affetti, amicizie ed opportunità di carriera e chi dovrebbe supportarti cerca di isolarti.

Allora riesci a raccogliere risultati che passeranno alla storia, che supereranno il tuo tempo diventando veri e propri modelli per chi verrà dopo.

Per chi è capace di costruire azioni di sistema di questa entità nella lotta contro le mafie non c’è retorica che tenga.

Dobbiamo solo unirci in tutto il Paese nel gridare al Procuratore Nicola Gratteri e a tutti gli uomini della magistratura e delle Forze dell’ordine un immenso GRAZIE.

La promessa che dobbiamo fare a questi “eroi moderni” è che, quando inizierà a scemare il clamore di questa gigantesca impresa e si spegneranno le luci dell’informazione, noi saremo sempre pronti a costruire una solida rete del ricordo raccontando a fratelli, figli e nipoti che lo Stato c’è.

Lo faremo perché siamo fieri del nostro Paese e per proteggere chi ha il coraggio di combattere dalla distrazione dei cittadini, dal revisionismo degli opinionisti e dalle diffamazioni di chi non accetta il cambiamento.

Previous articleNdrangheta: maxiblitz dei Carabineri con 334 arresti
Next article“Servire è la più nobile delle arti, farlo per lo Stato è il più grande dei privilegi.”
Angelo Tofalo cittadino eletto al Parlamento con il movimento 5 stelle nella XVII e XVIII legislatura, già Sottosegretario di Stato alla Difesa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here