Angelo Vassallo, noto come il sindaco pescatore, è stato sindaco di Pollica, località in provincia di Salerno, per tre mandati: dal 1995 al 2010.

Le sua era una politica fatta di amore per l’ambiente, tutela del territorio e del mare. Nel 2010 si era presentato per un quarto mandato: unico candidato era stato rieletto il 30 marzo con il 100% dei voti.
La sera del 5 settembre 2010 però, mentre tornava a casa alla guida della sua auto, è stato barbaramente ucciso. I suoi assassini sono ancora ignoti.

Nei giorni scorsi il fratello Dario Vassallo, Presidente della fondazione “Angelo Vassallo Sindaco Pescatore”, è stato audito nella commissione Antimafia, presieduta da Nicola Morra.

Ecco la sua storia!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui