Home Articoli in evidenza Visita al Centro Alti Studi della Difesa (CASD)

Visita al Centro Alti Studi della Difesa (CASD)

4997
1
Visita al Centro Alti Studi della Difesa CASD angelo tofalo movimento 5 stelle ministero della divesa sottosegretario di stato 2

Ieri mattina sono stato a Palazzo Salviati, un’opera del cinquecento che accoglie il Centro Alti Studi della Difesa (CASD).

Il CASD è l’organismo di studio di più alto livello nel campo della formazione dirigenziale e degli studi appunto di sicurezza e di difesa.

Ad accogliermi è stato il Presidente, Generale di Corpo d’Armata Massimiliano Del Casale, che in un briefing dettagliato, assieme al suo Staff, mi ha illustrato le attività del CASD.

Tra i diversi compiti ci sono:

  • migliorare il background professionale e culturale degli ufficiali di alto rango e dei funzionari civili della Difesa;
  • perfezionare la formazione professionale e la preparazione culturale degli ufficiali in uno spirito interforze;
  • elaborare studi relativi alle problematiche inerenti l’organizzazione della Difesa Nazionale e la preparazione dello strumento militare.

Si tratta dunque di un vero e proprio laboratorio di studi, una nicchia d’eccellenza, dove interagiscono esperti militari e civili.

Organicamente il CASD è strutturato in una Presidenza e in uno Stato Maggiore che coordina le attività dei quattro istituti IASD, ISSMI, CeMiSS e Ce.FLI.

Lo IASD, Istituto Alti Studi per la Difesa, persegue obiettivi di alta formazione e professionalizzazione della dirigenza militare e civile della Difesa e del Corpo della Guardia di Finanza, di Ufficiali (Colonnelli e Generali) di Paesi Alleati ed amici nonché di esponenti delle Istituzioni, delle diverse realtà economiche, sociali ed industriali, delle Università, dell’informazione, delle libere professioni e di Enti/organismi privati nazionali.

L’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze (ISSMI) è nato nel luglio del 1994 in seno al Centro Alti Studi per la Difesa con il fine di sviluppare e migliorare l’addestramento professionale e la conoscenza culturale degli ufficiali delle Forze Armate italiane destinati ad assumere incarichi di particolare rilievo negli stati maggiori, in ambiti Forza armata, interforze ed internazionale. Compito dell’ISSMI è sviluppare e migliorare l’addestramento professionale e la conoscenza culturale del personale militare e civile delle Forze Armate e della Guardia di Finanza destinati ad assumere incarichi di particolare rilievo negli Stati Maggiori, in ambiti Forza Armata, interforze ed internazionale.

C’è poi il Centro Militare di Studi Strategici che svolge attività di studio e ricerca a carattere strategico-politico-militare, per le esigenze del Ministero della Difesa, contribuendo allo sviluppo della cultura e della conoscenza, a favore della collettività nazionale. Queste attività sono dirette allo studio di fenomeni di natura politica, economica, sociale, culturale, militare e dell’effetto dell’introduzione di nuove tecnologie, ovvero dei fenomeni che determinano apprezzabili cambiamenti dello scenario di sicurezza. Il livello di analisi è prioritariamente quello strategico. Per far ciò viene impegnato personale militare e civile del Ministero della Difesa, in possesso di idonea esperienza e qualifica professionale e collaboratori non appartenenti all’amministrazione pubblica. Di particolare interesse sono anche le collaborazioni con le Università, gli istituti o i Centri di Ricerca, italiani o esteri e rende pubblici gli studi di maggiore interesse.

Infine, il Centro per la Formazione Logistica Interforze (Ce.FLI) è un’articolazione organizzativa del Centro Alti Studi per la Difesa, unitamente all’Istituto Alti Studi per la Difesa, all’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze e al Centro Militare di Studi Strategici.

È stata questa l’ultima tappa di un percorso che sto seguendo per far conoscere il mondo della Difesa, la sua struttura e le risorse a favore del Paese.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here