Home Attività Parlamentare Il Cilento frana, lo Stato resta a guardare

Il Cilento frana, lo Stato resta a guardare

166
1
CONDIVIDI
SS18 Frana Cilentana entrambi i sensi di marcia
SS18 Frana Cilentana entrambi i sensi di marcia

Sud della provincia di Salerno, Strada Statale 18, dopo 4 giorni di piogge l’ennesimo crollo.
L’Anas blocca, questa volta, entrambi i sensi di marcia all’altezza degli svincoli di Prignano e Agropoli, ma non solo, anche tra Ogliastro e Mattine: la strategica via d’accesso da e per il cilento più frequentata è bloccata.

 

La situazione non è nuova, non è la prima volta che succede: la SS18 meno di un anno fa ha subito crolli dall’altezza dell’uscita di Agropoli costringendo il gestore al passaggio alternato in una sola corsia.
L’automobilista transita, come in un esercizio di slacklining, con da un lato il vuoto della strada franata e dall’altro il rischio della collina franosa sulla propria testa.

 

Il MoVimento Cinque Stelle in aula ha sottolineato la gravità di tutte queste situazioni di rischio idrogeologico, ma  la nostra voce è fragile quando i partiti sono sordi.

 

In questo paese la mancata prevenzione non interessa ai colpevoli di questo disastro.

 

Ho protocollato, in mattinata, questa interpellanza urgente in merito ai fatti successi Sabato 25/01/2014 per capire come si giustificherà uno stato che con estrema semplicità vessa i cittadini senza garantirne la sicurezza.

 

Questo è il paese dove un Ministro degli Esteri decide con una firma di investire miliardi di euro per un’opera inutile come la TAV e blocca invece nella palude burocratica di Regioni, Province e Comuni le risorse che dovrebbero garantire gli spostamenti essenziali.

 

Ringrazio i meetup del Cilento che sono sempre tempestivi nella segnalazione di questi eventi spinti da una grande attenzione alle problematiche del territorio ed in veste di portavoce cercherò di stimolare il governo a rispondere con prontezza

[divider]

>> Qui l’interrogazione pubblicata sul sito della camera

[divider]

Interrogazione urgente a risposta scritta

Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti.

Per sapere – premesso che:

Dopo le recenti piogge in data Sabato 25/01/2014 a causa delle continue frane è stata chiusa provvisoriamente al traffico, in entrambe le direzioni, la strada statale 18 Tirrena Inferiore, tra i km 109,300 e 109,400, nel comune di Ogliastro Cilento, la via d’ accesso più importante da e per il sud provincia di Salerno;
Nella stessa tratta, già nell’anno precedente, è franata una corsia della suddetta strada statale obbligando l’Anas a lasciare aperto solo un senso di marcia.
La strada statale 18 Tirrena Inferiore (SS 18) in parallelo del tratto Salerno – Reggio Calabria e’ sicuramente la piu’ importante arteria di collegamento di tutta la provincia di Salerno ed e’ anche una delle piu’ importanti ed estese dell’Italia meridionale;
Il completo ammodernamento della Strada Statale 18, costituiva, nella zona sud della provincia di Salerno, con realizzazione di nuovi tratti di varianti, un opera strategica, quale viabilita’ integrativa della A3 Salerno-Reggio Calabria per il sinergico e piu’ sicuro collegamento fra Campania, Calabria e tutto il Cilento, specie al cospetto della generale rivalutazione dell’asse viario tirrenico in atto anche in altre regioni;
La necessità di una tratta stradale completamente sicura e funzionante e’ avvertita anche in conseguenza del flusso di traffico superiore, in sede locale, a quello interessante il parallelo tratto A3, soprattutto nei pressi di centri con rilevanti interessi economici e turistici, nello specifico la zona industriale di Agropoli, e soprattutto la costiera Cilentana da Paestum a Palinuro, fino ad arrivare a Sapri.

Quali azioni urgenti intenda adottare il Ministro per ristabilire una viabilità sicura per la strada più frequentata, e dunque, importante del Cilento.

Se voglia intendere istituire una indagine per scoprire le effettive cause dei continui crolli e delle eventuali responsabilità in merito.

Commenta questo post