Home Attività Parlamentare Francia sotto attacco terroristico? Servizi segreti unica soluzione!

Francia sotto attacco terroristico? Servizi segreti unica soluzione!

2849
2
terrorismo-in-francia-attentato-parigi-gennaio-2015

Francia sotto attacco terroristico? Servizi segreti unica soluzione!

Grazie presidente,

prima di replicare al Ministro Alfano, mi consenta di ribadire, a nome del MoVimento 5 Stelle la totale solidarietà e vicinanza nei confronti dei familiari delle vittime della strage di Charlie Hebdo e di tutti i fratelli francesi.

Respingiamo però con forza ogni forma e tentativo di islamofobia. Il tragico evento non può e non deve divenire uno strumento di demonizzazione della religione musulmana.

Gli assalitori sono dei terroristi senza scrupoli e ci auguriamo che siano presto assicurati alla giustizia. So che sono stati mobilitati ad oggi circa 88000 uomini.

Fatta questa importante premessa devo dire di aver assistito poco fa, e non certo con stupore, all’ennesima e oramai consueta performance del ministro Alfano, evidentemente più impegnato ad apparire che a svolgere i compiti attribuitigli nell’ambito dell’incarico istituzionale che riveste.

Il ministro Alfano è venuto in aula dopo però essersi presentato a radio e tv per una disperata e ridicola rincorsa alla visibilità.

E’ la seconda volta che viene ad informarci sul terrorismo internazionale (>> Leggi l’articolo )

Secondo lei ministro, per essere tutti più tranquilli, basta dare la possibilità al questore di ritirare il passaporto al sospetto terrorista che decide di espatriare? Potrebbe bastare imporre ai provider, su ordine dell’autorità giudiziaria, negare l’accesso ai siti che incitano a tenere condotte terroristiche?

Forse questo andava fatto qualche mese fa, qualche anno fa…molto probabilmente il pericolo è già in casa, chi può dirlo?

Con tutto il rispetto, concedetemi colleghi, di mantenere almeno delle riserve nei confronti un ministro che in passato non si e’ dimostrato in grado nemmeno di garantire la sicurezza di uno stadio durante una partita di calcio. E oggi, vanta persino l’ambizione di voler coordinare un piano nazionale per far fronte a presunti attacchi terroristici in Italia? Eh no ministro finché lei sarà seduto su quella poltrona i miei colleghi ed io non dormiremo affatto sonni tranquilli, e così milioni di italiani.

Noi guardiamo i fatti non le parole! Lei ha firmato un decreto che impartisce tagli organici alle forze dell’ordine a discapito della sicurezza! Parliamo di tagli che hanno riguardato oltre venti mila operatori nel solo comparto della polizia di Stato. Ricordo proprio un decreto che porta anche la sua firma ministro dove ve venivano tolti soldi alla sicurezza e dati all’Expo…

e magari sarò anche impopolare per i miei colleghi…si potrebbe pensare, ed è strano che a dirlo sia un membro dell’opposizione ma voglio dimostrare con fatti tutta la reale voglia collaborativa del M5S, si potrebbe pensare dicevo di dare più soldi all’intelligence italiana e di pari passo ovviamente accrescere i poteri del comitato di controllo sui servizi segreti, il Copasir, perché i soldi ci sono, lo sapete bene, ma invece no! Votate contro il dimezzamento dei parlamentari! Votate contro l’abolizione delle pensioni d’oro! A discapito della sicurezza del nostro Paese ma tanto voi siete blindati nelle vostre auto blu, con le vostre scorte, voi che prendete i voli di Stato per la vostra sicurezza, e dite che li prendete perché ci sono i “protocolli di sicurezza”!

La domanda è: qual è il protocollo di Sicurezza per il nostro Paese? qual è il protocollo di Sicurezza per 60 milioni di cittadini italiani, qual è? Oggi avrei voluto ascoltarlo!

…sono almeno 25 anni che osserviamo il fenomeno del terrorismo islamico e continuiamo ad adottare le stesse soluzioni!

Allora è lecito pensare che o siete incompetenti o volete che le cose restino così, una delle due!

L’attacco in Francia, così come negli anni passati Madrid, Londra e ancora l’11 settembre dimostrano ormai che deve per forza iniziare una fase nuova per l’Intelligence ma non a chiacchiere, con fatti concreti! Facendo cooperare i governi. Invece no, ogni Paese è un competitor rispetto l’altro, perché deve fare gli interesse della banche e delle lobbies. Al posto di cooperare lealmente e sempre con i fratelli francesi. Lo scambio di informazioni deve essere migliore e più veloce!

Le sue informative signor ministro sono più scontate del finale di un film giallo di terz’ordine…le vorrei chiedere una cosa, quando lei entra in questa assemblea lo sa che sta parlando a tutto il Paese? Lo sa che dalla qualità delle informazioni che offre dipende la qualità della nostra democrazia? Lo sa che nessun italiano è disposto a vendere la propria dignità? e allora esca da questa rassegna stampa ed utilizzi le audizioni per far progredire questo Paese, ne ha ancora la possibilità, alzi la schiena e faccia capire ai nostri partner che noi non abbiamo paura di chieder conto, criticare e suggerire nuove strade per combattere la violenza!

Democrazia, umanità, diritti, sono l’unico antidoto alla guerra ed al terrore! Da Kabul a Madrid, da Bagdad a Parigi, da New York a Roma!

Previous articleIl 2015 del MoVimento riparte dalle piccole e medie imprese italiane!
Next articleMafia Capitale anche a Salerno? Franco Annunziata il “rigoroso” ed i 21 arresti!
Angelo Tofalo cittadino eletto al Parlamento con il movimento 5 stelle nella XVII e XVIII legislatura, già Sottosegretario di Stato alla Difesa

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here