A Caserta c’è un cimitero di rifiuti tossici! Ora sopra si coltiva frumento!

    2728
    3
    terreni-inquinati-caserta-materiale-tossico-discarica-abusiva
    terreni-inquinati-caserta-materiale-tossico-discarica-abusiva

    In numerosi servizi giornalistici viene presentata la figura del ‘pentito’ come fonte di assoluta verità;

    abbiamo visto infatti come il pentito Schiavone sia stata una presenza fissa nei programmi di inchiesta e informazione che riguardano il gravissimo inquinamento del quale soffre parte del territorio della Campania a causa dell’illecito smaltimento dei rifiuti pericolosi e tossici;

    Non ci dobbiamo scordare che analoghe denunce documentate negli anni sono state presentate da cittadini ai quali però non si è dato gran credito;

    Ad esempio che il tg2 del 7.11.2013 alle ore 13 riportava la testimonianza di Antonio Graziano giornalista, conoscitore del territorio ed autore di numerose documentate segnalazioni, il quale affermava che una ex cava nei pressi della superstrada Nola-Villa Literno e dell’asse mediano Marcianise-Giugliano nel territorio di Casaluce in provincia di Caserta ora coltivata a frumento era imbottita di rifiuti tossici ed affermava ancora che le tecnologie usate per scoprire il reato si potrebbero utilizzare anche per verificare lo stato di altre cave nello stesso territorio.

    E’ assolutamente urgente venire a capo delle condizioni in cui versa il territorio anche nei suoi livelli profondi dove presumibilmente sono sepolti i rifiuti nocivi.

    Ecco gli allegati cartacei a testimonianza di quanto segnalato:

    Molti cittadini hanno espresso la volontà di recarsi sui luoghi per procedere alla rilevazione dello stato dei terreni, disponibili a procedere con i propri mezzi ad operazione di scavo.

    Non si possono attendere i tempi della burocrazia, non si può correre il rischio che i responsabili del disastro sviino le ricerche indirizzando i lavori al nulla di fatto e al tempo del ‘mai’.

    Non possiamo permettere che i pentiti di camorra indirizzino le indagini e vengano presentati all’opinione pubblica nazionale come ‘buoni’, come se ci fosse una camorra buona che oggi si rende conto del danno procurato al territorio e alla salute mentre i processi per i responsabili vanno chiudendosi con le prescrizioni.

    Vedi anche:

    >> Articolo Fatto Quotidiano

    Corriere del Mezzogiorno 5 Marzo 2014

    Previous articleAgro Nocerino-Sarnese: servizio fantasma di radioterapia oncologica
    Next articleIlaria Alpi e Miran Hrovatin: segreti sul traffico di armi e rifiuti. Renzi togli il segreto!
    Angelo Tofalo cittadino eletto al Parlamento con il movimento 5 stelle nella XVII e XVIII legislatura, già Sottosegretario di Stato alla Difesa

    3 COMMENTS

    1. A Caserta c’è un cimitero di rifiuti tossici! Ora sopra si coltiva frumento! | VIDEODOMANI NEWS VIDEO E NOTIZIEVIDEODOMANI NEWS VIDEO E NOTIZIE

      […] March 18, 2014 function forceUpdateSocialLinkz_641955212() { var arguments = { action: […]

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here